Migliori Dash Cam: Telecamera Per Auto

La dash cam ti tutela in caso di incidente, fornendoti la video-prova determinante per risolvere una disputa a tuo favore, e scoraggia i “furbetti” che in mala fede cercano di cambiare le carte in tavola o addirittura di fuggire dopo aver causato un sinistro.

È essenziale scegliere la dash cam migliore: le riprese sono valide come prova solo se la qualità dell’immagine è sufficiente per chiarire la dinamica di un incidente, e sono utili in caso di fuga del colpevole solo se la targa dell’auto è ben visibile.

Dopo aver testato i principali modelli sul mercato abbiamo compilato questa classifica delle migliori dash cam del 2022.

Migliore Dash Cam 2023

  • Nextbase 622GW – migliore dash cam in assoluto
  • VANTRUE N4 – migliore dash cam fronte-retro
  • Garmin 67W – migliore dash cam compatta
  • VANTRUE E2 – migliore dash cam qualità-prezzo
  • Garmin Dash Cam Mini 2 – migliore dash cam mini
  • Nextbase 522GW

1. Nextbase 622GW

Nextbase 622GW è un tale salto avanti rispetto alla già ottima Nextbase 522GW che non sarebbe corretto considerarlo un semplice upgrade. Nextbase 522GW, il modello precedente della stessa serie, era la prima classificata dell’anno scorso. La nuova telecamera per auto Nextbase 622GW può vantare una qualità video superiore, una migliore stabilizzazione, nuovi servizi di geolocalizzazione intelligenti, e una più solida integrazione con Amazon Alexa.

Con una risoluzione video 4K a 30 fps, le riprese risultanti non sono troppo lontane dalle principali action cam di oggi, dimostrandosi incredibilmente dettagliate, dinamiche e fluide.

Nextbase 622GW riesce a catturare i dettagli anche in condizioni di scarsa illuminazione, mentre la speciale modalità Super Slow-Mo (1080p a 120fps) rende più facile che mai la lettura delle targhe dei veicoli in rapido movimento.

Il filtro polarizzatore incorporato nella parte anteriore della videocamera può essere ruotato per ridurre i riflessi del parabrezza, mentre la stabilizzazione digitale dell’immagine è un’altra novità nel mercato delle dash cam che aiuta a minimizzare l’effetto degli scossoni e delle vibrazioni sulle riprese causati da buche e manti stradali in cattive condizioni.

Come la precedente 522GW, anche questo modello può essere controllato comandi vocali grazie ad Alexa Skills, ma per funzionare richiede l’applicazione per smartphone.

Il touchscreen posteriore da 3 pollici è nitido, chiaro e molto facile da usare. Grazie all’inclusione della geolocalizzazione intelligente di What3Words la telecamera per auto può trasmettere la tua posizione esatta ai servizi di emergenza e di soccorso anche quando non ci sono wi-fi o dati mobili disponibili.

Facile da configurare e da usare, la Nextbase 622GW è la dash cam migliore del test: fa tutto ciò che è richiesto a una dashcam e lo fa bene, ma offre anche molte utili funzioni aggiuntive, ad un prezzo ragionevole.

2. VANTRUE N4

La dash cam Vantrue N4 è ricca di funzionalità premium, come la risoluzione Ultra HD nella videocamera principale, la visione notturna e il monitoraggio anti atti vandalici dell’auto incustodita 24 ore su 24, ma costa la metà di alcuni modelli comparabili “di marca”.

Con tre diverse telecamere, Vantrue N4 consente di ottenere una copertura video a quasi 360 gradi durante la guida. La telecamera principale consente di registrare la strada davanti al veicolo e l’interno dell’abitacolo, mentre la seconda telecamera può essere montata sul retro dell’auto. Quando viene utilizzata da sola, la telecamera frontale può registrare fino alla risoluzione 4K a 30 fotogrammi al secondo per una riproduzione nitida e fluida. Se utilizzata con le altre due telecamere, registra comunque in 1440p, mentre le telecamere interne e posteriori registrano in 1080p.

Tutte e tre le telecamere per auto sono dotate di visione notturna per registrare al buio e di sensori di movimento per avviare la registrazione quando rilevano un movimento mentre l’auto è parcheggiata. L’accelerometro rileva automaticamente quando si verifica un incidente o quando qualcosa colpisce l’auto parcheggiata, salvando le relative registrazioni come prova.

La dash cam è relativamente compatta e discreta, e il suo schermo da 3 pollici è luminoso e di facile lettura. Ha un menu intuitivo e i suoi pulsanti di controllo sono chiaramente contrassegnati e facilmente accessibili.

A differenza di alcune delle altre dashcam in classifica, l’N4 non dispone della connettività dell’app per visualizzare e scaricare video da remoto. Ma pensiamo che alla maggior parte delle persone non mancherebbe questa funzione, poiché è comunque abbastanza comodo visualizzare i filmati sulla dash cam stessa o con un lettore di schede microSD. La dashcam N4 manca anche del tracciamento GPS integrato, ma è possibile acquistare un’unità GPS opzionale Vantrue, che consente alla telecamera per auto di registrare percorsi e informazioni sulla posizione. Complessivamente VANTRUE N4 si classifica come la migliore dash cam qualità-prezzo.

3. Garmin 67W

La dashcam Garmin 67W sostituisce la già ottima Garmin 66W con alcune funzioni aggiuntive che arricchiscono un pacchetto molto allettante. Grande quanto una scatola di fiammiferi, la 67W è una delle dash cam più compatte che abbiamo testato, superata solo dalla dashcam Garmin Mini 2, che vedremo più avanti nell’articolo.

Il sensore della Garmin 67W è di alta qualità, in grado di catturare filmati nitidi a 1440p anche in condizioni meteorologiche difficili grazie a una funzione HDR (High Dynamic Range). Le targhe degli altri veicoli sono sempre ben visibili e i dettagli sono chiari.

Facile da configurare, semplice da usare e accompagnata da un’app per smartphone ben fatta, la dash cam 67W supera il predecessore aggiungendo funzionalità connesse, come la possibilità di caricare automaticamente qualsiasi clip salvata sul cloud di Garmin quando la fotocamera rileva una connessione Wi-Fi fidata.

Tieni presente che l’archiviazione in cloud richiede un abbonamento extra, e se desideri sfruttare al massimo le sue funzionalità connesse, come la possibilità di sorvegliare un’auto a distanza, dovrai collegare la videocamera alla fonte di alimentazione principale del veicolo. È inoltre necessario assicurarsi che la telecamera per auto sia connessa a una rete Wi-Fi, il che significa parcheggiare vicino a un router o investire in un hotspot mobile.

Indipendentemente da queste funzionalità avanzate, se cerchi una dashcam affidabile che produce filmati di ottima qualità in un pacchetto compatto e discreto, la telecamera per auto Garmin 67W è un’ottima scelta.

4. VANTRUE E2

La dashcam Vantrue E2 (o Element 2) si posiziona, per prezzo e funzionalità, a metà strada fra i modelli N4 e N2 Pro. Come questi ultimi è una doppia dash cam anteriore e posteriore. Entrambe le videocamere registrano con un angolo fino a 160 gradi e una risoluzione di 2.592 x 1.944 pixel, producendo un video combinato ad alta risoluzione di 320 gradi, che corrisponde a una visione quasi completa di quello che accade intorno al veicolo.

L’installazione della dash cam è intuitiva. Il display LCD da 2,5 pollici consente una buona operatività e un’eccellente panoramica delle funzioni e delle registrazioni. Include anche un pratico telecomando. La dash cam Vantrue Element 2 può essere controllata tramite 12 diversi comandi vocali. È particolarmente utile quando la fotocamera ha registrato qualcosa di importante. Con il comando “Blocca il video”, la fotocamera blocca gli ultimi 3 minuti contro la cancellazione o la sovrascrittura. Lo svantaggio è che per ora i comandi vocali sono solo in inglese. La telecamera per auto può anche essere completamente controllata con l’app del produttore.

Grazie al sensore di movimento e al sensore di vibrazioni, anche il blocco delle registrazioni avviene automaticamente. Supporta anche una modalità parcheggio con funzione di monitoraggio. La fotocamera è dotata di un modulo GPS. In questo modo, i dati geografici sono inclusi automaticamente nei video registrati.

Le registrazioni vengono memorizzate su una scheda microSD, che non è inclusa nella fornitura. La scheda di memoria può avere una capacità di archiviazione fino a 512 gigabyte. Le registrazioni possono essere effettuate in formato H.265 o MP4. Il trasferimento delle registrazioni può essere effettuato con la scheda di memoria stessa o collegando un cavo USB-C al PC.

Durante il nostro test è emerso un punto critico: il collegamento tra la fotocamera anteriore e quella posteriore non è wireless. Di conseguenza, dobbiamo far passare il cavo di collegamento in dotazione attraverso l’intero veicolo. Il mercato offre già soluzioni migliori. Sarebbe ipotizzabile alimentare la telecamera posteriore con l’aiuto del cablaggio posteriore e una connessione WLAN tra le due telecamere. Purtroppo, il produttore non offre questa opzione più conveniente con la Vantrue Element 2.

Nel complesso, tuttavia, la telecamera per auto Vantrue Element 2 si classifica come la dashcam migliore qualità-prezzo. La qualità di registrazione è molto buona grazie agli obiettivi grandangolari e all’alta risoluzione; anche le targhe degli altri veicoli sono facilmente leggibili nelle registrazioni. La modalità parcheggio funziona in modo affidabile e le numerose opzioni di controllo tramite telecomando, comando vocale o smartphone rendono il funzionamento della dashcam molto comodo e intuitivo.

5. Garmin Dash Cam Mini 2

Garmin Mini 2 è una minuscola dash cam che quasi scompare dietro lo specchietto retrovisore dell’auto, ma che vanta video Full HD con HDR, comandi vocali, un’app per smartphone ben curata e un sistema di montaggio magnetico semplicissimo.

L’installazione della Mini 2 è identica a quella degli altri modelli di dash cam Garmin. Il processo di installazione ha richiesto pochi minuti con l’utilizzo dell’applicazione per smartphone Drive di Garmin (iOS e Android). Il sistema di montaggio, semplice ma efficace, comprende un giunto a sfera per posizionare la telecamera all’angolazione perfetta, mentre un magnete delle dimensioni di una moneta si attacca al parabrezza e mantiene la dash cam saldamente in posizione.

La qualità video è buona per le dimensioni della telecamera per auto. Registra in Full HD a 30 fps con HDR e produce filmati sufficientemente nitidi per cogliere dettagli chiave come le targhe, indipendentemente dalla luce ambientale e dalle condizioni atmosferiche. Con 140 gradi, il campo visivo dell’obiettivo non è il più ampio del mercato, ma offre comunque una buona visione della strada.

È presente un pulsante per salvare rapidamente una porzione di video (oppure si può fare affidamento sul sensore di movimento per rilevare automaticamente una collisione) e i controlli vocali per funzioni come lo scatto di una foto o l’attivazione e la disattivazione della registrazione audio funzionano sorprendentemente bene.

A causa delle dimensioni compatte, la Garmin Dash Cam Mini 2 non dispone di un display. Per controllare la visuale della telecamera e accedere alle registrazioni è necessario utilizzare l’applicazione per smartphone. Manca anche il GPS, il che è un peccato, ma questa è probabilmente l’unica caratteristica importante mancante.

Semplice, discreta e affidabile, è la telecamera per auto migliore da installare e non pensarci più.

6. Nextbase 522GW

Nextbase 522GW si è aggiudicata la prima posizione nella classifica delle migliori dash cam dell’anno scorso. Superata solo dal nuovo modello della stessa serie, la Nextbase 622GW, rimane un’opzione validissima ad un prezzo più basso del nuovo modello di punta.

Nextbase 522GW, oltre a soddisfare pienamente tutti i requisiti di base (come la registrazione di immagini di qualità eccezionale), ha introdotto funzioni mai viste prima in una dash cam.

Grazie all’integrazione con Alexa consente di usare comandi vocali per riprodurre musica, trovare parcheggio, controllare altri dispositivi e fare chiamate senza distogliere lo sguardo dalla strada.